Qual è la soluzione PLC ideale per le turbine idroelettriche?

Per EV, un’azienda che progetta e produce turbine idroelettriche, l’automazione è una parte importante per concludere un progetto con successo. La sua realizzazione avviene, infatti, in tre fasi: in primo luogo, si progetta un sistema secondo le specifiche del cliente, successivamente se ne produce la struttura nell’officina e, infine, viene implemento un sistema di controllo personalizzato.

Utilizzando le unità integrate PLC + HMI Unitronics per automatizzare le turbine di loro costruzione, EV garantisce ai propri clienti un controllo preciso e un’eccezionale performance operativa.

"Affidabilità, semplicità di utilizzo, connettività e prezzi competitivi sono i principali punti di forza di Unitronics".

Utilizzando le unità integrate PLC + HMI Unitronics per automatizzare le turbine di loro costruzione, EV garantisce ai propri clienti un controllo preciso e un’eccezionale performance operativa.

Un’ esempio di applicazione progettata da EV è il sistema idroelettrico della Val di Susa (TO) che permette, da una parte l’irrigazione dei castagni, e dall’altra la produzione di energia elettrica. L’acqua, dopo essere stata prelevata da una diga lungo una condotta forzata di 1600 m con una capacità di 250 litri al secondo, devia in parte verso i castagneti, mentre il resto raggiunge la turbina.

L’intero processo è gestito dal PLC Vision1040 (PLC+HMI), di cui vengono sfruttate sia le funzionalità Trend, per monitorare e registrare dati chiave, come il livello della diga e la temperatura dei cuscinetti, sia la connettività e la facilità di comunicazione: il Vision1040 è infatti collegato ad una varietà di sensori e azionamenti attraverso diversi protocolli, tra cui Modbus RS485, CanOpen ed Ethernet, ed è in grado di comunicare anche con un PLC UniStream da 7”.

 

L’intero processo è gestito dal PLC Vision1040 (PLC+HMI), di cui vengono sfruttate sia le funzionalità Trend, per monitorare e registrare dati chiave, come il livello della diga e la temperatura dei cuscinetti, sia la connettività e la facilità di comunicazione: il Vision1040 è infatti collegato ad una varietà di sensori e azionamenti attraverso diversi protocolli, tra cui Modbus RS485, CanOpen ed Ethernet, ed è in grado di comunicare anche con un PLC UniStream da 7”.
La presenza del Web server di UniStream, infine, consente di gestire e monitorare l’intero processo da remoto in qualsiasi parte del mondo.

Quest’azienda utilizza i PLC Unitronics, perché sono affidabili, semplici da utilizzare ed hanno prezzi davvero competitivi. Questi, infatti, così come il software all-in-one, aumentano le capacità e le funzionalità dei veicoli elettrici, mantenendo però lo sforzo indispensabile per l’impostazione, l’installazione e la manutenzione, al minimo.

Il Sig. Andrea Della Bosca spiega: “Grazie al Software di Programmazione e al supporto tecnico fornito da Unitronics, è stato facile e veloce impostare la comunicazione tra i due sistemi e integrare il sito web creato per testare e monitorare”.

Altre storie di successo

Controllo remoto: il banco di prova del compressore HVAC soddisfa gli standard e i requisiti globali di potenza e alimentazione elettrica

Perché l’innovativa azienda austriaca Bsiatec ha scelto UniStream

Qual è la soluzione PLC ideale per le turbine idroelettriche?

PLC + HMI superano le prestazioni dei microcontrollori, senza svuotare i portafogli.